L e n o s t r e V i g n e

#biodinamici

A l l a r i s c o p e r t a d e i v i t i g n i a u t o c t o n i

Tutte le nostre vigne di recente impianto sono state fatte con pali di legno e fili di nylon per evitare ogni inquinamento sia elettrostatico che chimico da ferro e zinco.

I drenaggi sono stati costruiti con l’antico metodo delle pietre ricoperte dalle canne che garantisce la durata e la naturalità del sistema.

Le vecchie vigne non sono state modificate nella loro struttura e conservano l’impianto del tempo e delle successive aggiunte e riparazioni con colonnini di cemento, acciaio e legno conferendo un particolare aspetto variegato ed antico.

campagna-podere-casaccia

 

La nostra storia e la nostra indole ci hanno regalato questa meraviglia, i comuni, i piccoli stati, il campanilismo che da sempre ci caratterizza hanno fatto in modo che ogni ambito territoriale si distinguesse dall’altro salvando e/o selezionando i propri vitigni autoctoni tipici.

#solovitigniautoctoni

A B B I A M O I M P I A N T A T O E V I N I F I C A T O S O L O V I T I G N I A U T O C T O N I

L’Italia, rispetto a tutti gli altri paesi produttori di vino, è quella che ha il maggior numero di vitigni autoctoni, la maggior parte sconosciuti agli stessi italiani.

 

Questa enorme ricchezza di biodiversità è qualcosa di unico nel mondo del vino e se fosse in mano ai francesi verrebbe sbandierata ai 4 venti e diverrebbe fonte di orgoglio nazionale, da noi, invece, passa quasi totalmente inosservata e addirittura andiamo a impiantare i vitigni d’oltralpe. Fortunatamente qualcosa sta cambiando.

follature-sine-felle-casaccia